I Rivoluzionari

Un piano infallibile
per scovare la perfetta
tonalità di fondotinta

Sei sicura d'indossare la tonalità di fondotinta più adatta a te? Vi sveliamo un segreto: se dovete stendere la base sull'intero volto perché abbia un aspetto naturalmente uniforme, significa che state usando la tonalità sbagliata. L'obiettivo non è rivestire il volto di una maschera, ma trovare la tonalità da applicare solo dove necessario e che sia virtualmente invisibile sul volto.

"Quando si cerca un fondotinta, trovare la tonalità perfetta è la missione in assoluto più importante. Se si nota quando è steso sul volto, che senso ha acquistarlo? non fa quello che dovrebbe! " afferma la Consulente Clinique Catherine Balagot, che lavora da Bloomingdale’s a New York e vanta un numero infinito di acquirenti per cui ha scovato l'abbinamento perfetto . “Per molte donne il fondotinta è una potenziale fonte di frustrazione, ma quando trovano la tonalità perfetta, sono davvero sollevate e la indossano con sicurezza,” sostiene. Forte della sua lunga esperienza, qui ci svela le regole per trovare l'anima gemella quando si parla di fondotinta.

Acquistatelo da struccate. Può suonare ovvio, ma testare il fondotinta sulla pelle struccata è obbligatorio quando si tratta di scegliere la giusta tonalità. Perchè se state già indossando la tonalità sbagliata, per esempio, ripeterete l'errore a meno di non rimuovere completamente la base prima di provarne una nuova. L'obiettivo è trovare l'abbinamento con la vostra pelle al naturale, non con il fondotinta che indossate. Se non vi piace uscire struccate, trasformate la vostra caccia al fondotinta in un'escursione #nomakeup.

Non affidatevi solo ai nomi delle tonalità. Conoscete l'espressione “non giudicare un libro solo dalla sua copertina”? possiamo associarla anche alla ricerca di una tonalità di fondotinta. “I nomi delle tonalità come beige o ambra non sono universali per tutti i brand o persino tra formule diverse dello stesso brand ,” spiega Catherine. “sono utili referenze, ma è sempre consigliabile farsi aiutare da un consulente, si tratta di un servizio gratuito. Inoltre ricordate che se varia la formula di un fondotinta, per esempio liquido o in polvere, la stessa tonalità, indicata con lo stesso nome, può avere una resa significativamente diversa dovuta all'interazione tra ingredienti .”

Considera i sotto toni. I colori sotto la superficie della pelle fanno una grande differenza nella resa finale del fondotinta sulla tua pelle. Per identificare che tipi di sotto toni hai, esamina l'interno del polso. Se le vene appaiono blu significa che hai sottotoni neutri e dunque (beata te!) puoi indossare tonalità e calde e fredde di fondotinta. Se le vene virano al viola porpora, hai dei sotto toni freddi che conferiscono alla tua pelle un aspetto rosato. Se appaiono verdi, i tuoi sottotoni sono caldi e la pelle ha un aspetto più dorato. E' fondamentale scegliere una tonalità di fondotinta che abbia gli stessi sottotoni della tua pelle. Clinique usa le seguenti descrizioni in tutti i nomi dei suoi fondotinta: N per neutro (indicato per sotto toni freddi e caldi), P per rosa (adatto ai sotto toni freddi) e G per dorato (indicato per sotto toni caldi).

Fai la prova colore di 3 tonalità. Anche se può essere allettante afferrare quel flacone che pare proprio contenere la giusta tonalità, è importante provare sempre prima di acquisare. L a miglior tecnica per trovare l'abbinamento perfetto è selezionarne prima tre che appaiano una buona opzione, quindi fare le prove colore (applicandone un piccolo tratto) una vicina all'altra lungo la mandibola, lasciando un po' di pelle nuda tra l'una e l'altra. “Uno degli errori più comuni è scegliere un fondotinta che si abbina al proprio volto, mentre si deve sposare perfettamente anche al nostro collo" ricorda Catherine.

Testate il vincitore. Dopo aver determinato quale colore si sposa meglio alla vostra pelle, rimuovete gli altri due e coprite una piccola sezione della mascella con il pretendente al trono. Quindi imbevete un bastoncino di ovatta con dello struccante e fatelo scorrere verso il basso al centro dell'area ricoperta. “Come usare una gomma per tracciare una linea: se notate la differenza tra la vostra pelle nuda e l'applicazione di fondotinta, non è il colore giusto,” avverte Catherine.

Fategli fare un giro all'aria aperta. Non è una novità che, prima di acquistarlo, sarebbe bene controllare la resa del fondotinta alla luce naturale. Ma quando si acquista un nuovo fondotinta è spesso più facile a dirsi che a farsi. “Da Clinique, offriamo dei campioni di fondotinta per una prova di 7 giorni. Così, se una cliente non è convinta di una tonalità o vuole provarla all'aperto, posso offrirle una settimana di prova. Può indossarlo al lavoro, di sera e nei weekend, per vedere davvero se è la scelta migliore ,” informa Catherine.

Le stagioni del fondotinta. Anche se indossate solari tutti i giorni, è inevitabile che la vostra pelle sia leggermente più scura nei mesi estivi e più pallida in inverno. Per questo una sola tonalità di fondotinta non può andar bene per tutto l'anno. Quando iniziate a notare un po' di più il fondotinta sulla pelle è tempo di cambiarlo. Una volta stabilite le tonalità che vanno meglio per voi durante i mesi estivi e invernali, potete anche miscelarli insieme per creare la tonalità su misura perfetta per le stagioni intermedie come la primavera e l'autunno. Ricordate: la vita media di un fondotinta dopo che è stato aperto è di circa 2 anni.

Photos: Karen Collins | Words: Katie Livanos